Temi sociali e attualità

Le collaborazioni con diversi artisti mi offrono la possibilità di condividere punti di vista, mediare memorie e culture, trasponendo nei linguaggi verbali e non, temi di rilevanza sociale. Intercultura, interculturalità, multiculturalismo e affini, trovano impiego nell’ambito pedagogico, filosofico, teologico e delle scienze sociali, non escludendo necessità di riflessioni sui bisogni, interpretazioni e approcci comportamentali, attitudini e orizzonti di promozione che evidenzino le differenze non nella loro accezione negativa, ma valorizzandole nel coesistere globale e di promozione identitaria...di Roberta Recchia

Link di lettura

Com’è tentare di rubare amore a un ladro, ostinandosi perché ci ricambi se non ci ha mai amato? Cosa resta di quel fioco calore, se non stracci con i quali coprire ogni vuoto? Cosa sotto ogni schiaffo, ogni assenza, ogni logoro labirinto di un cuore che, su asfalti rugosi, rifugga il dolore? Evitiamo di convincerci che di fantasmi siano colmi i nostri mali, che l’affetto sia un peccato perso. Non c’è vita tra le lacrime di follia, nella malinconia funesta, dietro sorrisi atterriti… di Roberta Recchia

Link di lettura

Esiste una motivazione profonda in ciò che sa rendere evidente la peculiarità e il valore di ogni individuo. Appartenenze culturali, forme di intolleranza, cecità di chi ragiona per assiomi e categorie. In una diversità connaturata all’evoluzione, il mescolamento è insito nella storia ed è  scambio reciproco di nuove opportunità… di Roberta Recchia

Link di lettura

Facce seriose di antiche fotografie, ritratti museali che accennano leggere espressioni, movimenti quasi impercettibili e tramutano in custodi per i posteri di seriosa compostezza e autorevole auspicio.  Non è forse propria a re e a nobili personaggi della storia e delle arti, come a ogni individuo, la facoltà di esprimere sorrisi, invece di cancellarli dai loro volti per preservare ostiche qualità morali e doti di invincibilità? A cosa giova prediligere seriose posture? Anche in un mondo in bianco e nero, il sorriso colora l’animo umano... di Roberta Recchia

Link di lettura

Quanto affetto e quanta tenacia nei rapporti tra genitori e figli! Si ricercano costantemente validi sostegni per aiutarli a diventare quello che in fondo già sono, nell’aver cura di loro senza pretese di dover corrispondere a standard o ideologie correnti, nel perseverare una conoscenza che apra porte sul mondo del possibile. Si incontrano sullo stesso terreno, la soggettività e il realismo di saper anche vedere le cose come stanno e non solo come le si desidera. Il progresso nel delicato rapporto tra genitori e figli è oggi più che mai ricco di sfumature. Risiede nella responsabilità, nell’efficienza oltre le prestazioni che richiediamo loro, con un  modellamento continuo a propria immagine. Non si può crescere nel nichilismo, nell’illusione tra ciò che è, e quanto, in fondo, non lo sia concretamente. Non esistono persone giuste ma affetti che sanno restarci accanto oltre fiducie, aspettative e attese non sempre condivise.

Link di lettura