Dicono di noi…

Ho letto le vostre interviste, veramente profonde, competenti, mi sono rispecchiata nel pietismo e le sue trame, nella sopravvivenza nonostante tutto, nel non vedere la diversità, nel lottare per le potenzialità dei figli. Siamo tutti diversamente abili, oltre le nostre capacità di donne, di madri, di cittadini. Titolo del tuo nuovo lavoro, “Da me a te”, azzeccato! Elena

Quattro mani, due anime per creare una sinergia tra ANDATA e RITORNO…poesia e vita. Serate dal sapore culturale, impreziosite da argomentazioni di spessore e di rilevanza sociale. La diversità vera ricchezza dell’umanità. Rocco