Il valore dell’identità e della memoria

L’identità personale non è entità empirica, mero attributo esistenziale di un individuo, ma conoscenza, fervore di idee nella materia del corpo. Resiste la certezza che, oltre qualsiasi definizione possa esserle conferita, al di là di “voragini” e dimenticanze delle nostre reminiscenze, riconosciamo e racchiudiamo nell’essere ciò che siamo, siamo stati e abbiamo ardire di diventare.

Si raccontano storie come autobiografie interne, si indossano abiti custodi di patrimoni, in sinergia di itinerari suggestivi di promozione, per consentire immaginari collettivi e luoghi di un’unicità che restino investimento di popoli e civiltà, e interpretino sotto differenti aspetti, diversità culturali e sociali.

Il diritto alla vita, alla libertà, a ciò che nella storia si ripete, sono fattori di rispetto, testimonianza di democrazia personale. Si diventa qualcuno difendendo, costruendo e ricostruendo spazi di comprensione reciproca, in un unicum che ridoni senso, al di là dei limiti e della caducità degli individui.

Nell’incontro con Salvatore Gonzalez, sommozzatore professionista in forza presso il Compartimento Marittimo di Gaeta, direttore del “Museo del Fronte e della Memoria”, esperto di archeologia subacquea, studioso e conoscitore della nostra storia Patria, non si può non ritrovare una persona di encomiabile spessore morale, umano e culturale.

Si rinnova costantemente in lui e con lui, l’esigenza di un’attenzione rivolta all’ambiente, ai beni archeologici, alle collaborazioni istituzionali territoriali, alla collettività. La sua è straordinaria dedizione per la ricerca, per la salvaguardia della vita umana, con sensibilità al rinnovamento continuo del passato, mediante fonti, documenti e testimonianze, un sapere che riflette il senso della memoria e della sua relazione con la storia.

Offre terreno di comprensione di dinamiche e processi di elaborazione, ricostruzione individuale e collettiva, di fili invisibili che, con passione, non definiscano gli accadimenti storici come successione di imprese di personaggi e luoghi da incidere nei libri di testo o insegnare tra i banchi di scuola, ma ancoraggio per chi li rivive non da estraneo spettatore, ma da attivo protagonista.

La memoria è scavo archeologico, ricorso di testimonianze, ricerca paziente e accurata di tracce, voce di chi tesse scenari narrativi attraverso generazioni, fatti di speranze, obiettivi e conoscenze. La storia ha diritto di sopravvivere, in un passato che non sia contraltare al presente, tra linee di demarcazione incerte e irregolari, ma sia guardata con occhi interni, pur conservandone un ordine cronologico.

Grande è l’amore che Salvatore Gonzalez continua a dedicare nella sua vita, alla raccolta di testimonianze e reperti, tracce di uomini che hanno scritto le pagine della storia. La sua dedizione è chiave d’interpretazione dell’esistenza, del preservare nei valori umani ed emotivi al fine di sostenere un mondo che rischierebbe, altrimenti, di scomparire.

Nella cura di collezioni di oltre 50000 cimeli, (dal 1500 finito alla fine del Secondo conflitto mondiale) e di numismatica antica, nel confronto diretto con le nuove generazioni, nell’offerta di coinvolgimento in attività didattiche e culturali, nelle iniziative e trasmissioni televisive (RAI Dossier e Rai Storia), è fermento vivo l’ispirazione ad essere migliori e umili, consapevoli del riuscire a guardarci e guardare, con affettività emotiva ed empatica, l’immenso valore del passato, per conoscere meglio se stessi, la società e l’eredità di ideali e concetti etici e morali.

Articolo Roberta Recchia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...